Variazioni sul noir – Recensione

Venticinque anni di noir, nella prima antologia di Massimo Carlotto: “Variazioni sul noir” per CentoAutori.
Storie che scottano, narrate con impeccabile stile.
Secco, delineato da inquietante lucidità.
Sette racconti nei quali ritroviamo i temi descritti nel tempo dall’autore.
Paura, amore, invidia, nostalgia, rabbia, vendetta.
Personaggi che in poche pagine sembra di conoscere, che hanno la nostra comprensione e dai quali, improvvisamente, è bene tenere le distanze.
Caratterizzati dalle sopracitate emozioni che oscillano nella sottile linea di demarcazione tra umanità e follia.
Linea che, inevitabilmente, attira perché stimola quella curiosità insita nell’uomo, di voler indagare, scoprire e in qualche modo capire cosa si annida nella mente di un folle che uccide.

©Erika

Leave a Reply